ISTRUZIONI CRISALDI VANESSA DEL CARDO

piqsels.com-id-jhxxt_istruzioni.jpg

Benvenuto in Smart Bugs!

 

Le crisalidi che hai appena ricevuto sono della specie (Vanessa cardui), una delle più belle farfalle presenti nei nostri territori. Oltre che per la sua bellezza però, questa specie è famosa anche per le sue grandi capacità di volo: pensate che nell'arco della propria vita può volare per migliaia di chilometri!

 

Ciò che la rende un'ottima viaggiatrice è il fatto di compiere migrazioni: nel periodo autunnale vola verso sud in modo da passare l’inverno al caldo. Le destinazioni di questo viaggio possono essere le aree meridionali del bacino Mediterraneo. Poi, con l’arrivo della primavera, ritornano verso nord.

 

Ora che conosci un po’ meglio questa specie vediamo come gestire al meglio le tue crisalidi…

ISTRUZIONI

  • Monta la casetta di sfarfallamento ed inserisci all’interno della base l’apposito fondo in cartoncino.

  • Prepara il supporto per le crisalidi: ripiega all’indietro una delle estremità del tessuto per circa 2cm, fissala con un punto di graffettatrice a destra e uno a sinistra e dividi la grossa asola così ottenuta con altri punti di graffettatrice in modo da ricavare un settore di asola per ogni crisalide (vedi immagine qui sotto).

  • Solleva il coperchio della capsula petri ed estrai delicatamente le crisalidi facendo attenzione a separarle dall’ovatta che le avvolge.

 

Se noti dei movimenti, non preoccuparti è tutto assolutamente normale! Il movimento delle crisalidi è una naturale reazione di difesa.

tessuto_light.jpg
  •  Inserisci le crisalidi nella “cartuccera” ottenuta, ponendo “la coda” (la parte più stretta) verso il basso (vedi immagine qui sotto).

 

Assicurati che la metà superiore delle crisalidi sporga dalle taschine in modo che, in fase di sfarfallamento, le farfalle riescano ad aggrapparsi al supporto e stendere correttamente le ali.

  • Posiziona la "cartuccera" a circa 0,5 cm dalla base in cartone e, tenendo il coperchio aperto, fissa il tessuto con 2 punti di graffettatrice (vedi punti evidenziati in rosso nell'immagine). Ora blocca il tessuto anche alla parte sottostante con altri 2 punti di graffettatrice (vedi punti evidenziati in bianco). Ripiega le alette della casetta di sfarfallamento verso l’interno e chiudine il coperchio.

allestimento-casetta-sfarfallamento_3_web.jpg

Ora le crisalidi potranno riposare nelle condizioni ottimali. Non dovranno mai essere esposte alla luce diretta del sole, ma dovranno comunque percepire l’alternanza giorno-notte.

Mantieni le crisalidi in casa ad una temperatura tra i 20°C e 25°C. Le crisalidi completeranno la metamorfosi in casa in circa 10 giorni.

Dal momento dello sfarfallamento, generalmente in tarda serata o di prima mattina, la farfalla impiega circa due ore per stendere ed asciugare le ali, durante questo lasso di tempo non va assolutamente disturbata. In questa fase le farfalle rilasceranno una sostanza liquida di colore rosso, non preoccupatevi, è il meconio, un liquido che contiene i prodotti di scarto accumulati nello stadio di crisalide.

Trascorso questo periodo sarà pronta a spiccare il suo primo volo!

In caso di necessità o di maltempo le farfalle appena sfarfallate possono rimanere nella scatolina per 1-2 giorni prima di essere liberate (non avranno bisogno di nutrirsi ma dovranno essere mantenute al fresco T<18° C e al buio).

 

Vai in giardino, apri la scatola e donale la libertà!